“Questa città appare opulenta e popolosa; nessuna è più di essa ricca d’argento, di vesti, di oro. Qui dimorano navigatori molto esperti nel segnalare le vie in innumerevoli parti del mare e nella sfera del cielo”.

Guglielmo di Puglia, 1080 ca.

Il simbolo di un’epoca

L’Arsenale è il monumento simbolo dell’antica Repubblica Marinara di Amalfi

Gioiello di architettura medievale, tiene viva la memoria della secolare supremazia sui mari del popolo amalfitano. Icona degli antichi fasti della città, ancora oggi è il testimone di un’epoca d’oro della marineria italiana.

1059

L’Arsenale di Amalfi è DOCUMENTATO GIÀ NEL 1059 CON IL VOCABOLO ARABO ‘ARSENA’ O ‘ARSINA’

Imponente ed elegante edificio in pietra, l’Arsenale è l’unico cantiere di epoca medievale che si presenta ancora oggi con la sua struttura originaria.

Situato all’ingresso del centro antico, di fronte al mare del quale racconta la storia, è un edificio che non ha eguali in tutto l’Occidente.

Il monumento

Raro esempio di architettura medievale arrivata fino ai nostri giorni, L’Arsenale è un edificio che non ha eguali in tutto l’Occidente.

Le attività

Restaurato e riportato agli antichi splendori, l’Arsenale ospita collezioni museali, mostre, eventi culturali e matrimoni civili.

Il territorio

Arte e storia, natura e paesaggio, gastronomia e tradizioni. Un’incredibile quantità di tesori vi aspettano nella città di Amalfi.

News

Un percorso QR per scoprire l’Arsenale di Amalfi

Il percorso digitale chiamato “Le pietre narranti” è una delle novità nella riapertura dell'Arsenale di Amalfi per l'Estate 2021 Sabato 26 giugno 2021 l’Antico Arsenale di Amalfi ha riaperto al pubblico. Molte le novità promosse dal Comune di Amalfi per valorizzare...

leggi tutto

Nuovi orari e ingresso gratuito per l’Arsenale di Amalfi

Orari di visita ampliati per l'Estate 2021 e ingresso gratuito fino alla fine dell'anno: queste le novità con le quali l'antico Arsenale della Repubblica di Amalfi riapre al pubblico Dal 26 giugno 2021 l’Antico Arsenale di Amalfi ha riaperto al pubblico dopo la...

leggi tutto

“E poi c’è Amalfi, la città più prospera di Longobardìa, la più nobile per le sue origini, la più illustre per le sue condizioni, la più ricca ed opulenta. Il territorio di Amalfi confina con quello di Napoli, che è città bella, ma meno importante di Amalfi”.

Ibn Havqal

Viaggiatore e geografo arabo, 977 ca.